Go to Top

Riparare lo schermo dello smartphone può essere pericoloso

Riparare lo schermo dello smartphone può essere pericoloso

Lo sapevate che riparare lo schermo del vostro smartphone potrebbe rivelarsi un’operazione pericolosa? Essenzialmente, gli hacker potrebbero proprio in quell’occasione prelevare informazioni e dati sensibili dal dispositivo nel corso delle normali operazioni di sostituzione dello schermo rotto.

Tuttavia, questo non significa che uno smartphone con uno schermo rotto debba essere necessariamente gettato via.
Per evitare la sottrazione di dati sensibili, bisogna al contrario prendere una semplice precauzione che tuteli il dispositivo da tentativi di intrusione esterni: affidarsi a tecnici di comprovata trasparenza ed esperienza.

Per quanto riguarda i rischi di questo genere di intervento, la premessa da fare è che l’attacco hacker durante la sostituzione dello schermo di uno smartphone può avvenire semplicemente installando nel device una microspia, che sarà applicata una volta rimosso il display rotto.

Nella pratica, gli hacker separano il touchscreen dal resto del corpo del device con l’ausilio di un getto di aria calda. Inseriscono a questo punto il microchip (di solito risultato di un acquisto irrisorio sul deep web) e rimontano sullo smartphone un nuovo schermo funzionante. Di fatto, ora il telefonino funziona alla perfezione ma è hackerato, ossia in grado di fornire accesso completo a tutto ciò che viene digitato sullo schermo del device: username, password, codici, email, fotocamera, microfono, app e via discorrendo. Gli hacker avranno piena disponibilità e pieno controllo di tutta la vostra vita digitale.

La concretezza di questo rischio è stata confermata dai ricercatori della Ben-Gurion University in Israele, che hanno scoperto il modo per eseguire il cosiddetto “attacco chip-in-the-middle”, collegando appunto un microcontrollore allo schermo del device. Nello specifico, il test è stato effettuato con un ATmega328 e un STM32L432 su piattaforma Arduino. Tuttavia, questa tipologia di attacco può colpire qualunque tipo di device mobile, iPad e iPhone compresi.

Sebbene a livello pratico questo genere di aggressione sia meno probabile di un tentativo di hackeraggio via software, il solo modo di evitare il rischio è di affidare la riparazione dello schermo del vostro smartphone a centri autorizzati, piuttosto che a negozi o riparatori improvvisati che non sono in grado di offrirvi nessuna garanzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *