Go to Top

É necessario fare una revisione degli archivi su nastro magnetico?

Se il tuo unico contatto con il mondo dello storage dei dati è legato al contesto di una piccola media impresa o di una startup e pensi che il nastro magnetico sia un reperto storico di un’altra era, allora potresti essere perdonato. Dopo essere diventato lo standard per la conservazione dei dati a lungo termine, il formato tape non sta più riscuotendo l’interesse di un tempo in un’epoca dominata dai backup in cloud e dai prezzi degli HDD in discesa.

Tuttavia, le voci di un imminente fine del nastro magnetico sono state esagerate. Secondo un articolo realizzato da Information Age a partire da settembre 2014, tutte e dieci tra le più grandi banche e imprese di telecomunicazioni di tutto il mondo, così come otto delle dieci maggiori aziende farmaceutiche, sono utilizzatori di nastri. Inoltre, è da considerare il fenomeno crescente dei big data, ad oggi le organizzazioni sono più che mai interessate ad investire in soluzioni di storage a basso costo e di grande capacità per archiviare i dati offline.

Nonostante i loro innumerrevoli vantaggi, però, gli archivi su nastro hanno bisogno di essere gestiti con cura. Si può essere portati a pensare che i documenti aziendali una volta archiviati su un dispositivo destinato a durare per decenni siano ormai un pensiero lontano, dati di cui non avremo più bisogno. Questo però è un grosso errore! Le ragioni di creare archivi su tape non sono banali – pensiamo alla necessità di essere compliant a normative e alla gestione di casi di disaster recovery: non vorrete certo scoprire proprio in un momento critico che in realtà le registrazioni fatte non sono più disponibili.

Ecco perché effettuare di tanto in tanto un controllo dei vostri archivi su nastro non è sicuramente una cattiva idea.

Alcuni tape potrebbero essere privi di etichetta

Ovviamente, non è possibile utilizzare con successo un archivio su nastro se non potete  dire con certezza che cosa si trova su alcuni dei vostri nastri. La presenza di supporti senza etichetta non sono casi rari e questo può provocare diverse spiacevoli conseguenze tra cui anche la possibilità di andare incontro a rischi di natura legale: l’organizzazione potrebbe infatti non essere in grado di rispondere in tempo a richieste provenienti dalle autorità per fini normativi.

Un’altra questione da non sottovalutare è legata alla possibile necessità di effettuare un ripristino da backup: la presenza di tape privi di etichetta può prolungare di svariate ore il downtime e quindi i costi a danno dell’azienda.

Potrebbero verificarsi danni allo storage

Se conservati correttamente, i nastri magnetici possono durare per decenni, ma la sfida reale è proprio la modalità di conservazione ‘corretta’. I nastri magnetici possono essere danneggiati in diversi modi, quindi vale la pena condurre verifiche periodiche per controllare che i dati siano ancora accessibili. Umidità, temperature estreme, incendi e danni provocati dal fumo sono solo alcune delle cause che possono rendere i nastri inutilizzabili senza l’intervento di esperti.

Potreste avere bisogno di effettuare una migrazione ad un nuovo sistema di archiviazione

Alcune aziende sono in difficoltà quando cercano di ripristinare i dati da archivi su nastro perché non possiedono più l’hardware o il software necessario per farlo. Se conservate documenti aziendali su nastri magnetici da svariati anni è probabile che la vostra infrastruttura IT abbia subito diversi cambiamenti nel corso del tempo.

Una revisione periodica dei vostri archivi su nastro vi dovrebbe aiutare a determinare se il formato dei dati possa essere un problema in uno scenario di disaster recovery e se è quindi necessaria una migrazione verso un nuovo sistema.

Alcuni dati potrebbero dover essere distrutti

Infine, se non disponete di una policy formale sulla distruzione dei dati, ricordate che i vostri archivi su nastro potrebbero contenere dati che siete tenuti per legge a cancellare tra cui informazioni personali su clienti o vecchi partner commerciali che non avete più motivo di mantenere.

I nastri magnetici possono essere cancellati in modo sicuro utilizzando Ontrack Eraser Deagusser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *