Go to Top

Recuperare o non recuperare? Questo è il dilemma

Recuperare o non recuperare dati

Si è verificata una perdita dati – ora cosa bisogna fare? Determinare se è necessario effettuare un recupero dei dati persi potrebbe non essere così semplice. Ci sono diverse cose che dovete tenere in considerazione quando stabilite se il recupero dei file sia davvero necessario.

La ricerca dei dati scomparsi

Tutti conoscono l’importanza di avere un buon sistema di backup per questo motivo la prima cosa che dovreste fare è determinare se i dati siano stati sottoposti a backup. Molte volte i dati persi sono memorizzati su un tape o su un hard disk di backup, in rete o in un altro spazio dedidcato all’interno dell’azienda.

Sfortunatamente individuare e ripristinare le informazioni perse può essere un processo dispendioso in termini di tempo e di risorse. Se viene individuato il backup è importante verificare che questo contenga la copia più recente dei dati. Molte volte il backup viene effettuato in modo programmato e se sono state apportate delle modifiche ai dati dopo che ne è stato fatto il backup queste nuove informazioni potrebbero non essere più accessibili.

Nuova creazione dei dati

Un’altra opzione da valutare è se i dati possono e devono essere nuovamente creati. I due elementi da considerare sono la tipologia e il volume dei dati persi.

Che cosa è andato perso?

Dati diversi hanno valori differenti. Recuperare un database con i nominativi dei clienti è (probabilmente) molto più importante che recuperare un file che contiene la lista dei possibili nomi da dare al vostro pesciolino rosso.

I dati persi facevano parte di un database con grossi volumi di transazioni come ad esempio le registrazioni dei movimenti bancari? In questo caso sarebbe alquanto impossibile riuscire a ricostruire le migliaia di transazioni processate in tempo reale.

Un’altra tipologia di dati che potrebbero non essere ricostruibili è quella delle fotografie digitali. Comprendere quale tipologia di dati è andata persa è un elemento chiave per determinare quali passaggi compiere dopo la perdita delle informazioni.

Quanti dati sono andati persi?

Sapere quante informazioni sono andate perse può aiutarvi a capire quanto tempo e quante risorse sarebbero necessarie per ricostruire i dati. Maggiore sarà la quantità di dati persi maggiori saranno il tempo e le risorse richieste per la ricostruzione dei dati – sempre che questa sia possibile.

Le aziende potrebbero non avere soluzioni alternative

Un ulteriore aspetto da considerare è che con le attuali normative e le regolamentazioni in merito alla gestione dei dati molte aziende avranno bisogno di accedere ai dati persi in modo da poter garantire la loro conformità alle norme.

Non essere in grado di fornire le informazioni e i dati su richiesta potrebbe tradursi nel dover pagare multe salate. Per questo motivo le aziende che  hanno subito una perdita dati devono considerare questo ulteriore aspetto nel momento di decidere se il recupero dati è realmente necessario.

Fonte immagine: Thinkstockphotos.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *