Go to Top

Previsioni 2016 per il settore IT

Previsioni 2016 settore IT

Avrete letto il nostro comunicato stampa pubblicato il mese scorso sui trend del recupero dati registrati nel 2015 e potreste pensare, il 2015 sta per finire, cosa ci aspetta nel 2016? Cosa accadrà l’anno prossimo nel settore IT? Bene, parliamo un po’ di quelle che sono le nostre previsioni 2016.

Hyper-Converged Storage

Grazie agli innumerevoli vantaggi dei sistemi Hyper-Converged prevediamo che nel 2016 saranno sempre più le aziende che implementeranno questa architettura. Sostituendo e innovando i propri datacenter e altre componenti della loro infrastruttura IT, le aziende – grazie ai sistemi hyper-converged – potranno beneficiare della semplicità di un sistema pre-costruito e testato dal vendor. I sistemi hyper-converged consolidano e gestiscono componenti hardware e funzioni multiple (come computing, network e storage) e questo tipo di infrastruttura consente una implementazione rapida, risparmio in termini di spazio e ridondanza veloce.  Questa singola soluzione di gestione rende possibile espandere la capacità di storage in modo più semplice ed economico.

Il nostro team di ingegneri fornisce già soluzioni di recupero dati per sistemi hyper-converged. A causa della presenza di diversi vendor che offrono questo genere di infrastrutture, personalizzate in base alle esigenze dei clienti, ogni intervento di recupero dati diventa ancora più complesso.  Il nostro team sta lavorando per ottimizzare il processo e ridurre i tempi di recovery in caso di perdita dati.

La gestione dei tape

La gestione degli archivi su nastri magnetici è sempre una sfida e non poteva mancare nelle previsioni 2016. Sebbene qualcuno possa pensare che i tape siano ormai giunti alla fine,  altri li considerano ancora come un “vecchio e affidabile” supporto per lo storage dei dati. Non importa in quale ambito operiate, se possedete dei nastri magnetici dovete gestire i dati in essi memorizzati. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un aumento  negli standard di compliance attorno allo storage e alla gestione dei dati.

Combinando l’onere della compliance con la crescente necessità di protezione dei dati, sarete voi stessi a desiderare di conoscere quali dati possedete e come fare per gestirli.

Nel 2016 vedremo un incremento nella richiesta di soluzioni per la gestione dei tape.  Anche negli anni a venire assisteremo ad un aumento delle richieste verso soluzioni per la visualizzazione, l’estrazione e la gestione dei dati sui tape considerato che le aziende vorranno fare a meno di componenti hardware e software ora necessarie per la gestione dei vecchi nastri (il mantenimento di una infrastruttura legacy comporta dei costi),  per la visualizzazione dei dati che sono archiviati su tape danneggiati o catalogati in maniera errata o semplicemente per gestire in maniera efficace le informazioni archiviate sui diversi nastri. La nostra nuova soluzione Ontrack® DataAdvisor  è stata creata proprio sulla base delle richieste dei nostri clienti per una gestione più semplice dei contenuti su tape.

La sicurezza dei dati

Le misure adottate per la sicurezza dei dati rimarranno ai massimi livelli anche nel 2016. Sfortunatamente abbiamo assistito a diversi violazioni dei dati e attacchi virus. Ogni anno Kroll Ontrack assiste i propri clienti nel recupero di dati persi a causa di questo genere di attacchi.  Allo stesso modo, grazie alle Kroll Advisory Solutions, possiamo offrire ai nostri clienti risorse ulteriori per aiutarli a gestire data-breach fisici o logici e attacchi da parte di malware.

Oggi le aziende hanno una maggiore consapevolezza rispetto a queste problematiche e ci si attende che esse continueranno ad effettuare tutti gli step necessari per proteggere sia i dati aziendali sia quelli dei propri clienti.

Apple watch e altre wearable technology

Sul fronte dei consumatori IT le previsioni 2016 parlano ad un incremento nell’utilizzo di tecnologie digitali indossabili (digital wearebles).  Voci di mercato parlano già della nuova generazione di Apple Watch che dovrebbero essere acquistati anche da coloro che sono un po’ più restii a comprare l’attuale modello. Insieme agli Apple Watch, il mercato vedrà anche un incremento nelle vendite di smartwatch Android utilizzati per lo più in ambito fitness. Gli accessori per gli smartwatch come Bracelite  sono un evidente segnale di un mercato in crescita. La domanda che possiamo porci è: quando riceveremo le prime richieste di recupero dati da smartwatch o altre tecnologie indossabili?

Dipendenza da mobile

Chiunque con uno smartphone vi dirà che la dipendenza da dispositivi mobile continuerà a crescere anche nelle previsioni 2016.  Nel 2015 Google ha cambiato le sue impostazioni per concedere ai siti mobile responsive un miglior posizionamento sul motore di ricerca rispetto a quello dei siti non responsive. Questo cambiamento si è tradotto in  un incremento del numero di ricerche effettuate da dispositivi mobile. Infatti, secondo i dati di Google,  per la prima volta nell’estate scorsa le ricerche da mobile hanno superato quelle effettuate da dispositivi desktop. Questo dato si basa sul numero di ricerche fatte da dispositivi con schermi di dimensioni inferiori a 6 pollici quindi la maggior parte dei tablet  non rientra in questa misurazione. Ciò che sarà interessante valutare è se il mercato graviterà più verso i “Phablet” come l’iPhone 6+ o verso le wearable technology o forse una loro combinazione.

Quali sono le vostre previsioni?

Quali sono le vostre idee e previsioni 2016 sul settore IT? Scrivetele nei commenti qui sotto: non vediamo l’ora di sentire la vostra opinione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *