Go to Top

5 buoni motivi per effettuare la migrazione dei tape

Migrazione dei tape

Il cambiamento raramente è qualcosa di confortevole ma come disse Winston Churchill “Per migliorare bisogna cambiare; per essere perfetti è necessario cambiare spesso”. Nel campo aziendale possono esserci molte ragioni per cui le organizzazioni debbano modificare o persino rivoluzionare il loro modo di operare sia per scelta sia per imposizione.

Dal punto di vista dei data center questo cambiamento spesso equivale al trasferimento di informazioni da un sistema ad un altro e regolarmente comporta la necessità di recuperare dati da tape di backup e da tape library.

Le 5 situazioni più comuni che spingono ad effettuare la migrazione dei tape

Quali sono le situazioni che richiedono un restore dei dati da tape legacy e quali sono i problemi tecnici che potrebbero rendere la gestione dei dati legacy difficoltosa?

1. Sostituzione o upgrade dell’infrastruttura di back-up

Quando i sistemi di una infrastruttura di backup vengono sostituiti o aggiornati le informazioni su tape di backup legacy devono rimanere accessibili per questioni operative, di compliance e perché richiesto da specifiche normative. In un processo di transizione ottimale la migrazione deve essere veloce e accurata.

2. Gestione di infrastrutture di backup multiple e di tape in seguito ad operazioni di fusione o acquisizione

Una dei maggiori problemi che devono gestire le aziende coinvolte in attività di fusione o acquisizione è quello di assicurare che i dati riservati possano essere condivisi con la nuova entità. Questo inevitabilmente comporterà la ricerca di un formato comune su cui memorizzare le informazioni aziendali e il trasferimento rapido e puntuale dei dati dai sistemi legacy.

3. Garanzia di accesso ai vecchi tape secondo le normative senza però dover sostenere i costi per il mantenimento dei diversi ambienti di backup

È raro trovare un’azienda in cui l’ambiente di backup sia unico e in cui il backup di ogni singolo file sia stato effettuato sulla stessa piattaforma.

Le aziende vedono nella crescente richiesta  di produrre dati legacy in poco tempo la necessità di stabilire un formato comune che possa essere gestito in maniera efficace piuttosto che disporre di una gamma di sistemi che richiedono diverse competenze e know-how per la loro gestione.

4. L’azienda non è in grado di determinare i dati che trovano sui tape e non dispone delle risorse necessarie per rispondere alle richieste di informazioni

Sono ancora poche le aziende che dispongono di un elenco completo dei dati che sono memorizzati   sui sistemi aziendali. Al contrario un numero crescente di organizzazioni si trova ad affrontare richieste di specifici dati come email o documenti  a garanzia di compliance alle normative o in caso di richieste di tipo legale.

Sapere esattamente dove possono essere trovati in tempi rapidi i dati richiesti può essere di fondamentale importanza  se si vuole evitare di dover pagare delle sanzioni.

5. Impossibilità di leggere i tape di backup perchè fisicamente danneggiati o a causa della presenza di dati corrotti.

Incendi, allagamenti o disastri naturali possono provocare danni fisici ai tape legacy e questo potrebbe compromettere la loro lettura. Recuperare e trasferire dati da nastri danneggiati su una nuova piattaforma è un’attività che richiede particolari competenze e spesso l’utilizzo di software e strumenti creati su misura.

Non c’è nessun lasciapassare quando si tratta di dati non disponibili

Tutte le situazioni descritte sopra mostrano quali possono essere le difficoltà, poco note e imprevedibili, di cui purtroppo ci si accorge solo quando la pressione è al massimo e le aziende sono alla ricerca delle informazioni richieste.

Le organizzazioni  tuttavia sono tenute a conservare dati rilevanti per determinati periodi in caso di controversie o perché richiesto da norme e regolamenti e dovrebbero quindi conoscere gli elementi che potrebbero minacciare e intaccare l’accessibilità dei loro dati. Tra queste:

  • Malfunzionamento dei software di backup
  • Guasti o danni ai media di storage
  • Errori logici dei dati, tape corrotti o non più accessibili
  • Differenze significative tra i dati archiviati con l’ultimo backup e i dati presenti prima del malfunzionamento
  • Errori umani come la re-inizializzazione accidentale di un tape o il non aver attivato l’opzione di aggiunta prima dell’inizio del proceso di backup
  • Volume dei dati e loro “reperibilità”
  • Sistemi datati e obsoleti.

Punti chiave per prepararsi alla migrazione

Il cambiamento è un elemento necessario per lo sviluppo di un’azienda e non può essere evitato.

Per questo motivo è molto probabile che tra pochi anni le aziende si ritrovino ad affrontare almeno una o due delle situazioni descritte sopra, a tal proposito sarebbe opportuno consocere i vantaggi e gli svantaggi alla base della scelta del piano di gestione dei dati legacy. L’impatto del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali – che entrerà in vigore il 25 maggio 2018 – è sempre più pubblicizzato e questo rende ancora più evidente la necessità di accedere ai dati legacy in modo rapido ed efficace.

Per questo motivo, per prepararvi ad un processo di migrazione dovrete:

  1. comprendere quali siano gli elementi critici della vostra migrazione tape in modo da creare una risposta efficace
  1. identificare quali risorse sono necessarie per implementare una migrazione tape.

Questi sono compiti che vanno oltre le attività giornaliere del dipartimento IT quindi le aziende normalmente non hanno le risorse necessarie ad intraprendere un progetto di tale portata, di conseguenza potrebbe essere necessario valutare l’ipotesi di collaborare con un provider esterno che possa aiutarvi a ridurre il carico di attività.

Perché preoccuparsene ora?

Al di là dei benefici di una migliore e più semplice gestione e ricerca dei dati, solitamente vi sono costi elevati per la gestione delle informazioni legacy che potrebbero essere ridotti grazie ad un aggiornamento.

Sappiamo che potreste essere tentati dall’idea di evitare di coinvolgere la vostra azienda in questo genere di progetti perché dispendiosi in termini di costi e risorse ma a fronte di un notevole sforzo iniziale è possibile ridurre i costi a lungo termine e liberare ulteriori risorse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *