Go to Top

Ontrack DataAdvisor supporta le aziende nella gestione degli archivi tape legacy… Parte 1

Ontrack DataAdvisor per la gestione dei tape legacy

Quando lo scorso gennaio Kroll Ontrack ha iniziato ad offrire ai suoi clienti la soluzione DataAdvisor insieme ai servizi di gestione dei tape è stato subito un successo. È emerso che le aziende in tutto il mondo attendevano da lungo tempo una soluzione semplice ed economica per gestire i cataloghi dei loro tape legacy senza dover necessariamente mantenere e conservare software di backup obsoleti e vecchie soluzioni hardware per la loro lettura.

Per molte aziende (la maggior parte) è infatti necessario avere un accesso rapido ai dati salvati su tape legacy per richieste interne ed esterne all’organizzazione. Dal momento che questo genere di richieste non si verificano con molta frequenza il mantenimento dell‘infrastruttura necessaria e la sua gestione rappresenta un costo per l’azienda. Questo richiede inoltre un knowhow specifico, la sostituzione di componenti non più funzionanti, il mantenimento dei vecchi drive, continua manutenzione manuale delle retention e ultimo ma non meno importante il pagamento per il rinnovo delle licenze software alle volte molto care.

Con Ontrack DataAdvisor tutto questo non è più necessario. Qui sotto vi proponiamo alcuni esempi di progetti portati a termine negli ultimi 9 mesi in tutto il mondo

1. Una multinazionale operativa nel settore IT utilizza Ontrack® DataAdvisor™ per fornire i servizi di restore tape ai nuovi clienti

Un  service provider del settore IT operante nel Regno Unito aveva raccolto più di 80000 nastri  negli ultimi dieci anni. I formati utilizzati erano un mix da LTO1 a LTO6 oltre ad altre tecnologie . I tape contenevano dati di più prodotti di backup ormai datati. A causa di vincoli tecnici, fisici e finanziari i servizi di backup del cliente, originariamente gestiti in hosting da un altro service provider, non potevano essere spostati verso il nuovo service provider operativo a livello globale. Quello è stato il momento in cui è stato deciso di utilizzare Ontrack DataAdvisor.

Il primo step è stato quello di fornire a Kroll Ontrack i database dei cataloghi di backup che sono stati inviati tramite FTP  sicuro. I nostri ingegneri hanno quindi convertito i diversi database dei cataloghi in unico formato, completamente indipendente dai precedenti cataloghi dei software di backup utilizzati in passato. I nuovi cataloghi sono stati quindi caricati in Ontrack®  DataAdvisor™ che ha fornito una visione consolidata di tutti i cataloghi dei backup legacy in un’unica lista semplice da consultare.

Il service provider è quindi ora in grado di rispondere più rapidamente alle richieste di restore legacy dei suoi clienti in modo da rispettare rigorose SLA.

Visualizzazione cataloghi tape legacy su Ontrack DataAdvisorImmagine: esempio di visualizzazione dei cataloghi sul portale web di Ontrack DataAdvisor, filtrati per data

2. Una banca francese utilizza Ontrack® DataAdvisor™ per smantellare i sistemi di backup legacy

In seguito ad una fusione il dipartimento IT di una banca francese era costretto ad utilizzare e mantenere contemporaneamente diverse soluzioni di backup su tape. Durante gli anni le singole aziende hanno collezionato più di 68000 nastri nei loro archivi che sono ora diventati di possesso dell’istituto generato in seguito alla fusione. Fino a quel momento la banca di investimento doveva mantenere attivi tre diversi sistemi di backup in cui non solo erano presenti formati tape LTO dalla versione 2 alla 5 ma anche cartridge in formato DLT o SDLT.

La banca ha inizialmente deciso di importare i cataloghi per un totale di 12839 nastri  di tutte le soluzioni di backup e di tutti i formati all’interno del portale web di DataAdvisor. Poichè solo l’80% dei nastri erano ancora disponibili all’interno dei cataloghi il primo step è stato quello di creare i catalaoghi originali mancanti (di 2750 tape). Una volta disponibili i cataloghi di tutti i sistemi di backup originali è stato creato un nuovo catalogo Ontrack DataAdvisor e reso consultabile dal suo portale web.

I cataloghi di circa 13000 nastri sono stati quindi consolidati in un unico catalogo di backup. I dipendenti della banca sono ora in grado di identificare velocemente i dati presenti sui tape legacy in caso di richieste siano esse legali, per analisi di conformità alle normative o normali richieste di restore.

L’organizzazione sta ora valutando di estendere la soluzione anche sui rimanenti 55000 nastri. Questo gli permetterà di smantellare completamente tutti i vecchi sistemi di backup.

Nella seconda parte di questo articolo vi presenteremo altri casi di aziende che hanno deciso di risolvere i propri problemi di gestione dei tape utilizzando Ontrack® DataAdvisor™.

Copyright immagini: Kroll Ontrack

One Response to "Ontrack DataAdvisor supporta le aziende nella gestione degli archivi tape legacy… Parte 1"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *