Go to Top

Garante Privacy: varato il piano dei controlli 2015

Garante Privacy: varato il piano dei controlli 2015

Il Garante Privacy nella newsletter n.399 del 23 febbraio 2015 ha reso noti alcuni numeri relativi ai risultati delle attività ispettive svolte nel 2014.

Nel corso dello scorso anno sono stati effettuati 385 i controlli dal Nucleo Speciale Privacy della Guardia di Finanza con sanzioni applicate pari a 5 milioni di euro e riscosse dall’Erario. Le attività di verifica hanno fatto registrare un incremento di circa il 20% (pari a 1 milione di euro) rispetto al 2013.

Gli illeciti che la GdF ha contestato con sanzioni amministrative hanno riguardato:

  • casi di omessa o inidonea informativa
  • trattamento illecito di dati
  • mancata comunicazione al Garante e agli utenti di violazioni di dati personali (cd. data breach)

Mentre le segnalazioni inoltrate dal Garante all’Autorità Giudiziaria hanno riguardato:

  • mancata adozione delle misure minime di sicurezza
  • violazioni connesse al controllo a distanza dei lavoratori
  • accesso abusivo a sistemi informatici o telematici, false dichiarazioni e notificazioni al Garante
  • inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità

In totale nelle 385 ispezioni effettuate, sono state contestate:

  • 577 sanzioni amministrative
  • 39 segnalazioni all’Autorità Giudiziaria

Per il primo semestre 2015, il nuovo piano dei controlli prevede di proseguire gli accertamenti già iniziati e di portare avanti 150 nuove verifiche che vedranno sempre impegnato il Nucleo Speciale Privacy della Guardia di Finanza.

L’articolo completo è disponibile sul sito del Garante per la protezione dei dati personali

Immagine tratta da  www.flickr.com: Please!, autore Josh Hallett,  licenza CC BY 2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *