Go to Top

La complessità del recupero dati da smartphone

La complessità del recupero dati da smartphone

I casi di perdita dati da smartphone possono essere generati da molteplici cause come la cancellazione accidentale delle informazioni digitali, problemi software o danneggiamenti da liquidi. Gli smartphone utilizzano flash memory per immagazzinare i dati. Le memorie flash sono dispositivi di storage di dati elettronici (solid state) non volatili che possono essere cancellati e riprogrammati elettronicamente.

Cause comuni di perdita dati

Abbiamo individuato le 10 cause più comuni in cui le persone perdono i dati dagli smartphone durante le vacanze.
Tra queste le cause più interessanti sono:

  • sole, poichè gli smartphone non tollerano bene la luce solare
  • acqua o altri liquidi
  • furti
  • e dulcis in fundo il bagno nel water!

Uno studio recente ha evidenziato che un terzo dei danni avvenuti agli smartphone è dovuto ad eventi sfortunati. Il 20% ha affermato che il dispositivo è caduto nel water.

Come proteggersi dal rischio di perdere i dati

Il nostro principale suggerimento è quello di attivare un backup automatico dei dati del cellulare per assicurarsi che i dati vengano salvati correttamente. L’esperienza ci dice che se i dati non sono salvati in almeno 3 dispositivi, essi andranno persi. Ecco come procedere con il backup!

3-2-1 backup

La regola di backup 3-2-1 è una strategia di backup pratica che garantisce la sicurezza dei dati dello smartphone.
Ecco come funziona:
3 è il numero di dispositivi su cui è dovreste conservare i vostri dati
2 è il numero di tipologie di media diversi su cui salvare i dati
1 è il numero di copie di backup dei dati da tenere in modalità offline

Seguendo queste semplici linee guida potrete mantenere un alto livello di protezione dei dati, poichè prevenire è sempre meglio che curare.

Danni da liquidi

Quando il danno è provocato da liquidi l’immersione del dispositivo nel riso è un mito, non aiuta veramente. Il nostro suggerimento è quello di recarsi il prima possibile da un professionista del recupero dati.

Se possibile, scollegate immediatamente la batteria dal vostro dispositivo e non mettete il cellulare in carica. Questo è uno dei più frequenti errori che le persone compiono dopo aver tentato con il metodo di asciugatura nel riso: molto spesso il liquido rimane all’interno del device e il caricamento della batteria provocherà l’elettrolisi che a sua volta genererà corrosione e sovraccarico sulla scheda madre del telefono. Questo potrebbe provocare dei danni maggiori allo smartphone rendendo impossibile la riparazione del device e spesso anche il recupero dei dati. Sintetizzando, il telefono deve essere pulito in modo professionale e sicuro il prima possibile.

Il danno ormai è fatto

I dispositivi danneggiati dai liquidi non possono essere riparati completamente e prima o poi si verificheranno dei problemi dovuti alla corrosione che continua ad avvenire all’interno del device indipendentemente dai tentativi di pulizia effettuati. Sarà quindi solo una questione di tempo prima che si verifichi una perdita dei dati.
Il nostro consiglio è di contattare una società specializzata nel recupero dati da dispositivi mobile che lavora direttamente con i produttori di smartphone, come Kroll Ontrack. Indipendentemente dal dispositivo, l’importante è che il provider di questi servizi sia approvato dal produttore dello smartphone per effettuare riparazioni corrette e che possa darvi la tranquillità relativa alla sicurezza dei dati. Utilizzando un centro servizi non certificato dal produttore, correte il rischio che il telefono non venga trattato e gestito correttamente e che possa al contrario subire ulteriori danni ( a causa dell’inesperienza del provider).

Avete subito una perdita di dati da smartphone? Come sono stati recuperati i dati?

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *