Go to Top

Archiviazione dati HDD, SSD o storage ibrido? Una guida per la tua azienda

Archiviazione dati HDD, SSD, storage ibrido

Dal momento che le aziende hanno bisogno di archiviare e gestire volumi sempre maggiori di dati, è sempre più necessario che esse decidano con accortezza le soluzioni di storage più adatte alle loro esigenze.

Dopo un lungo periodo durante il quale il mercato dello storage è stato dominato dagli hard disk drive (HDD), negli ultimi anni si è assistito all’ingresso di nuove e più avanzate soluzioni, in grado di offrire diversi vantaggi rispetto alla vecchia tecnologia. I solid state drive (SSD) hanno guadagnato terreno negli ultimi 10 anni, grazie alle performance in termini di velocità e durata, ma negli ultimi anni hanno fatto il loro ingresso anche nuove soluzioni alternative di storage ibrido, che consentono agli utenti di bilanciare i pro e i contro della tecnologia HDD e SSD in diversi modi.

Ogni singola azienda può avere necessità differenti, ciò significa che le organizzazioni pongono maggior attenzione alla scelta della soluzione di storage che meglio risponde alle esigenze del loro settore e valutano gli specifici vantaggi e svantaggi della tecnologia scelta. Non esistono risposte universali – solo un insieme di fattori che i manager IT dovrebbero tenere in considerazione prima di selezionare il dispositivo di storage che meglio si addice alla loro tipologia di business.

Archiviazione dati HDD

La soluzione affidabile e consolidata

Il tradizionale HDD è ormai sul mercato da decenni e si basa ancora sui principi meccanici che hanno caratterizzato questi dispositivi sin dall’inizio: l’archiviazione magnetica dei dati su un disco di metallo che gira ad alta velocità.

Questa tecnologia è molto consolidata ma si è recentemente “stabilizzata” in termini di performance, evidenziando sia lati positivi che negativi.

Vantaggi

  • Convenienza: le aziende possono acquistare diversi HDD con elevate capacità di storage ad un costo inferiore dei più recenti e costosi SSD e delle soluzioni ibride.
  • Capacità di storage: un singolo HDD può essere utilizzato per archiviare fino a 10 terabyte di dati- una quantità non archiviabile su SSD.

Svantaggi

  • Inefficienza: gli HDD sono più rumorosi, creano maggior calore e consumano più energia rispetto alla controparte flash-based, rendendoli più indiscreti e costosi da utilizzare
  • Fragilità: a causa delle loro parti mobili, gli HDD possono essere facilmente danneggiati nel caso in cui cadano o vengano colpiti, mentre i campi magnetici possono interferire con le operazioni, provocando una perdita di dati.
  • Bassa velocità: gli HDD sono più lenti delle nuove soluzioni tecnologiche, e possono rallentare l’accesso ai dati o l’avvio dei programmi.

La soluzione migliore per….

  • Imprese di piccole dimensioni disposte ad avere una performance inferiore in cambio di un prezzo più basso.
  • Aziende legate alla necessità di archiviare ingenti quantità di dati.

Archiviazione dati SSD

La soluzione premium più all’avanguardia

Gli SSD hanno conquistato una buona fetta di mercato negli ultimi anni grazie ai benefici in termini di performance che sono in grado di offrire rispetto alle altre soluzioni.

Utilizzando lo stesso tipo di memoria flash che si trova nei drive USB, nei cellullari e nelle card SD, i solid state drive sono la soluzione privilegiata da coloro che sono disposti a pagare un prezzo più alto per avere un accesso rapido ai dati e, dal momento che si tratta di una nuova tecnologia, le loro capacità miglioreranno negli anni a venire.

Vantaggi

  • Velocità: la tecnologia di memoria flash che offre l’SSD è di gran lunga più veloce rispetto a quella più datata degli HDD basata su principi meccanici. Ciò permette di accedere ai dati in maniera quasi istantanea.
  • Efficienza: la mancanza di parti mobili consente agli SSD di operare in maniera più silenziosa e con un consumo inferiore di energia, rendendoli la soluzione ideale da utilizzare in movimento.
  • Durata: la progettazione interna degli SSD è molto più resistente rispetto a quello degli HDD. Ciò significa che sono in grado di attutire meglio gli impatti senza rischiare di perdere i dati.

Svantaggi

  • Prezzo: gli SSD sono molto più costosi da produrre e acquistare, con un costo di circa 400 € per un SSD da un terabyte (prezzo rilevato a marzo 2015)- circa 6 volte di più rispetto al costo di un HDD delle stesse dimensioni.
  • Ridotte capacità:ad oggi, i produttori di SSD non sono in grado di sviluppare drive che abbiano lo stesso spazio di storage offerto invece dagli HDD. Ciò significa che gli utenti dovranno confrontarsi con capacità limitate.

La soluzione migliore per….

Aziende orientate alla tecnologia che richiedono un accesso istantaneo ai dati e che possono permettersi di pagare un prezzo più alto per una soluzione tecnologica di ultima generazione.

Imprese che contano sulla capacità di poter traspostare l’attrezzatura da un luogo all’altro a intervalli regolari e che richiedono una soluzione di storage in grado di resistere allo stress fisico.

Archiviazione dati Storage ibrido

Il giusto equilibrio tra i pro e i contro di HDD e SSD.

Le soluzioni di storage con tecnologia ibrida hanno fatto il loro ingresso nel mercato solo recentemente e ambiscono ad offrire un giusto compromesso tra i nuovi SSD e i vecchi HDD.
Combinano sistema di memoria flash-based ai dischi rotanti elettromagnetici dei tradizionali hard disk e consentono ai dati a cui si ha accesso regolarmente di essere archiviati su una piccola porzione di SSD mentre il resto dell’informazione viene memorizzato su una partizione dell’HDD. Ciò significa che la soluzione di storage ibrida combina le caratteristiche chiave di entrambe le tecnologie.

Vantaggi

  • Velocità quando ne hai bisogno: la natura di doppio formato dello storage ibrido consente di memorizzare i dati a cui è necessario accedere in maniera immediata su un formato flash-based e di archiviare i dati che non richiedono un accesso rapido sull’HDD.
  • I benefici dell’SSD ad un prezzo più basso: lo storage ibrido offre molte delle caratteristiche più allettanti degli SSD, inclusa la velocità e l’efficienza ma ad un prezzo nettamente inferiore rispetto ad un SSD di simile capacità.
  • Maggiore capacità di storage: dato che questi dispositivi incorporano un tradizionale HDD, gli utenti possono beneficiare del maggiore spazio di archiviazione messo a disposizione dalla tecnologia di “vecchia” generazione.

Svantaggi

  • Durata limitata dall’HDD: le soluzioni di storage ibrido non possono offrire lo stesso livelllo di protezione contro i danni fisici degli SSD, dato che la porzione di HDD contiene parti in movimento.
  • Il peggio di entrambe le soluzioni: da progettazione, i modelli ibridi combinano gli aspetti più deboli di entrambe le tecnologie, incluso il prezzo più alto rispetto agli HDD, la performance più lenta della componente hard disk e una minore efficienza rispetto agli SSD.

La soluzione migliore per….

  • Aziende che vorrebbero utilizzare sia l’SSD sia l’HDD insieme e acquistare un dispositivo che combini le due soluzioni in un unico dispositivo.
  • Organizzazioni che hanno solo bisogno di accedere ad un quantità ridotta di dati e che allo stesso tempo utilizzano volentieri la vecchia tecnologia HDD per buona parte delle loro esigenze di archiviazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *