Go to Top

I rischi dell’aggiornamento Mac: evitare la perdita dei dati

Aggiornamento Mac perdita dati

Diversi sono i casi di perdita dati da dispositivi Apple in seguito all’aggiornamento delle versioni del sistema operativo MacOS. In quali situazioni è probabile che si verifichi con maggiore frequenza una perdita dati? É possibile evitarla? I dati possono essere recuperati?

Come sempre prima di effettuare un qualsiasi aggiornamento è obbligatorio effettuare un backup dei dati : la  funzione Time Machine su Mac è stata creata proprio per questo. Queste operazioni devono essere portate a termine con un device collegato all’alimentazione elettrica. É opportuno quindi pensare ai rischi e anticipare quelli che potrebbero essere i problemi. Sui Mac, inoltre, gli aggiornamenti da Mac OS 10.6 non dovrebbero provocare problemi di perdita di dati: un update conserva il desktop e tutti i file personali intatti. I consigli di seguito saranno molto utili per evitare di perdere i dati nel caso il vostro sistema operativo sia nuovo.

Diverse cause di perdita dati

Le perdite dati durante gli aggiornamenti del sistema operativo sono provocate da diverse cause non necessariamente legate al tipo di computer, PC o Mac. Questi casi sono invece principalmente legati allo stato dell’hard disk o del sistema operativo durante l’update:

  • Un drive con file system corrotto (a causa di danni al disco o per via di diversi riavvii del sistema provocati da un problema hardware) potrebbe essere la causa. È quindi necessario effettuare un controllo del drive prima di procedere all’aggiornamento. Sui Mac la funzione SOS dell’utility del drive è a vostra disposizione per questo tipo di operazione. Nel caso in cui venga individuato un problema al drive dovrete adottare le misure opportune prima di lanciare l’aggiornamento.
  • Si tratta di un aggiornamento sostanziale (major update) del sistema operativo o di un update qualitativo? Gli aggiornamenti di sistema per correzioni di bug vengono lanciati ogni giorno. Si tratta di aggiornamenti importanti da effettuare poiché i bug posso provocare problemi di compatibilità da una versione all’altra. Sui Mac, nel menù Apple alla voce “concerning this Mac” il pulsante di software update mostra l’”interno” del vostro Mac e gli update applicati, in particolar modo sul sistema operativo.
  • La terza principale causa di perdita di dati si verifica quando non c’è (o quasi) più spazio a disposizione sull’hard disk: in questo modo aumentano le possibilità di perdere tutti i dati durante l’aggiornamento che verrebbe comunque lanciato.

Aggiornamento Mac e perdita dati: i casi di Mavericks e Boot Camp

Al di là della versione 10.6 di MacOS,  i casi di perdita dati da Mac verificatisi durante un update del sistema operativo hanno a che fare principalmente con i sistemi Boot Camp e Mavericks MacOS 10.9.

  • Per quanto concerne la versione Mavericks la maggior parte dei problemi sono risolti dagli update intermedi, come la più recente versione 10.9.5. Questa deve essere installata prima di un update ad una versione più recente in modo da diminuire i rischi di una perdita dati.
  • Boot Camp è direttamente collegato all’utilizzo di Windows. Questo sistema suddivide il drive Mac in due partizioni, una che rimane in modalità MacOs con partizione HFS+ mentre l’altra dipende dal software Boot Camp in modalità NTFS. Durante un aggiornamento del sistema operativo il rischio è che la partizione possa essere modificata o cancellata anche se questo non si verifica in maniera sistematica soprattutto con la versione 10.6. Prima di effettuare un update di un Mac con Windows installato, dovreste clonare il disco e creare un backup dei profili utenti della partizione Windows da Windows su un drive esterno o un backup completo di Windows. In quest’ultimo caso un possibile intervento di recupero potrebbe essere difficoltoso poichè se la partizione Windows viene persa, dovrete reinstallare Windows da Boot Camp e lanciare un restore da questa nuova installazione. La soluzione migliore sarebbe quindi quella di creare un clone con un software addatto all’operazione come Winclone, sapendo che Time Machine non gestirà la partizione Windows.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *