Go to Top

5G: la quinta generazione delle tecnologie di comunicazione delle reti mobile

5G

Le tecnologie di comunicazione continuano inarrestabili il loro sviluppo. In un mondo altamente interconnesso la richiesta di protocolli sempre più efficienti e performanti è all’ordine del giorno.

Così, mentre ancora esistono aree non coperte da 4G, molti player dell’industria delle telecomunicazioni si stanno muovendo per arrivare per primi ad offrire ai propri clienti la connessione superveloce di 5a generazione. In Europa, la Commissione Europea, nel 2013 si è mossa in questo ambito, stanziando 50 milioni di euro per la ricerca sulla tecnologia 5G ai fini di un’introduzione entro il 2020 e ha pubblicato nel 2016 il piano di azione del 5G per l’Europa. Negli Stati Uniti, nel 2016, la Federal Communications Commission (FCC) ha approvato il piano per la preparazione degli Stati Uniti al network 5G che ha portato all’apertura delle frequenze ad alta velocità.

5G: le sperimentazioni in atto

Il 5G è stato l’argomento che ha tenuto banco lo scorso febbraio al Mobile World Congress di Barcellona, dove Borje Ekholm, Presidente e CEO di Ericsson Group, ha fornito alcuni esempi di come la rete 5G potrà cambiare la vita di tutti i giorni.

Al momento, i più grandi operatori telefonici e di comunicazioni hanno già iniziato o si apprestano a sperimentare le reti 5G. Si tratta ovviamente di sperimentazioni pre-commerciali poichè uno standard universale per il 5G non esiste ancora anche se sono state pubblicate in bozza delle linee guida (vedi più avanti nelle Conclusioni).

Le sperimentazioni stanno coinvolgendo i principali attori del settore delle telecomunicazioni come Verizon, AT&T, Ericsson, Huawei, Samsung, Vodafone e molti altri a livello nazionale.

Obiettivo di tutti arrivare per primi a lanciare sul mercato nuovi dispositivi compatibili insieme con nuovi servizi ed applicazioni quando la tecnologia sarà pronta per la sua fase commerciale. Le opportunità di business non mancano, Ericsson in un recente report ha affermato che il mercato del 5G crescerà a 1.200 miliardi di USD entro il 2026.

Vantaggi e applicazioni del 5G

Oggi le moderne reti di telecomunicazioni sono chiamate a garantire determinati requisiti. Nelle reti di 5° generazione saranno fondamentali tre dimensioni:

  • numero di connessioni: la tecnologia 5G è in grado di supportare 1 milione di connessioni per chilometro quadrato, il 4G solo alcune migliaria per ogni cella;

  • latenza: la latenza esprime il tempo di risposta di un sistema, di conseguenza è importante riuscire ad ottenere tempi di latenza più bassi possibili tra l’invio dei dati e la loro ricezione. La tecnologia 5G può scendere a tempi di latenza di 1ms contro i circa 50ms del 4G;

  • throughput: esprime la capacità di trasmissione di un canale di comunicazione. La tecnologia 5G permetterà la trasmissione di miliardi di bit per secondo contro le migliaia di bit per secondo del 4G.

Le opportunità offerte dal 5G sono davvero interessanti e riguarderanno:

  • IOT Internet Of Things migliore supporto al numero sempre più crescente di dispositivi personali (es. le wearable technologies) e di dispositivi interconnessi che necessitano di essere collegati ad una rete.

  • Gaming online e VRminore latenza e maggiore larghezza di banda sono quanto di meglio il 5G possa offrire allo sviluppo di piattaforme di gaming ancora più coinvolgenti. Questo sarà anche l’elemento chiave per il successo delle applicazioni di Virtual Reality. Sono numerosi i colossi dell’informatica (tra i quali Facebook) che sperano in una rapida adozione dei network 5G;

  • Cloud e streaming di contenuti 4K/8K anche 3D – grazie alla maggiore larghezza di banda, la tecnologia 5G sarà in grado di fornire tutto il supporto necessario ad una migliore esperienza di utilizzo dei servizi di cloud storage e delle piattaforme di streaming ad altissima definizione. A livello teorico la velocità dovrebbe essere di circa 10Gbps in download e di 1Gbps in upload;

  • Smart car – anche i produttori di automobili riversano i loro interessi sul 5G. Il bassissimo tempo di latenza di questa rete permetterebbe infatti di inviare dei comandi o delle informazioni ai veicoli in pochissimo tempo anche a grandi distanze. In un futuro sistema intelligente di gestione del traffico, dove le auto dialogano tra di loro, la rete 5G permetterebbe di inviare il comando di frenata ad un’auto che viaggia a 100km/h in 1 ms, in questa frazione di tempo l’auto percorrerebbe solo 2,8 cm di strada. Questo non è al momento possibile con il 4G poichè il tempo di latenza attuale farebbe muovere l’auto per 1,4 metri prima di frenare!

  • Telemedicina – alcune applicazioni potrebbero riguardare anche il settore della sanità. Si tratta dell’assistenza medica da remoto. Grazie ai tempi di latenza quasi nulli, il 5G permetterebbe di svolgere un’operazione chirurgica da remoto con medico e paziente che si trovano in due parti del mondo differenti.

Conclusione

La tecnologia 5G promette di rivoluzionare le telecomunicazioni e sono molte le aspettative su di essa.

La maggiore ampiezza di banda e tempi di latenza praticamente nulli permetteranno di sviluppare nuovi servizi o di migliorare gli esistenti. Con la pubblicazione a febbraio 2017 da parte dell’International Communication Union del Draft new Report ITU-R SG05 sono state finalmente indicate le linee guida dello standard 5G che dovrebbe essere definito entro il 2020, mentre per le prime applicazioni business bisognerà aspettare probabilmente il 2022/2023. Tuttavia, queste date sono solo stime e sicuramente alcuni Paesi vedranno la disponibilità delle reti e di dispositivi mobile 5G prima di altri.

Copyright immagine di copertina: Tofros.com/pexels.com/ CC0 license

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *